Speciale | Le promesse di Destiny 2

Speciale | Le promesse di Destiny 2

A poco più di due anni e mezzo dall’uscita di Destiny, arriva l’annuncio ufficiale che conferma l’arrivo del secondo capitolo di quella che a quanto pare è ora una saga, confermando i diversi rumor che da tempo imperversavano sul Web. Destiny 2 arriverà quindi l’8 Settembre per Xbox One, Playstation 4 e anche PC. Dopo l’uscita del trailer ufficiale le speculazioni su cosa potrebbe essere e su cosa sarà non sono di certo mancate e in questo speciale parleremo di quello che ci aspettiamo dal secondo capitolo dell’FPS di Bungie. Cosa serve a Destiny 2 per far si che si distingua dal suo predecessore?

Destiny-2-CaydePrima di iniziare a stilare la nostra lista dei desideri da consegnare a babbo natale, teniamo a precisarvi che il cambio di rotta che ha portato a Destiny 2 non ci ha entusiasmato come invece sarebbe dovuto essere. Le ragioni dietro ad un’affermazione tanto netta risiedono in uno dei concetti più basilari degli MMORPG: non bisogna mai cancellare il passato. Immaginate, come molti di voi probabilmente avranno fatto, di perdere tutti i progressi di gioco accumulati in anni di grinding, tutti gli eventi speciali, tutti gli oggetti unici che avete ottenuto in centinaia e centinaia di ore di gioco. Questo è il primo pensiero che ci è passato per la testa quando abbiamo sentito parlare di “Destiny 2”. Un progetto che, a detta di Bungie, sarebbe stato addirittura decennale, sfidando colossi come World of Warcraft ed invece lo troviamo frammentato in più episodi stand alone, in cui il successivo annulla il precedente. Una promessa che dunque si è rivelata infranta così come tante altre ma Destiny 2 è realtà e dobbiamo farci i conti. I personaggi rimarranno quindi, ma tutto quello guadagnato verrà perduto. Vi sembra giusto, dopo poco più di due anni?

In passato ci siamo rivolti a Destiny in diversi modi, elogiandolo e criticandolo, vivendo passo dopo passo quella che è stata un’evoluzione radicale di un titolo che si è presentato quasi vuoto al Day One ma che ha saputo rivoluzionare e rivoluzionarsi nel corso degli anni. Oggi parliamo delle “promesse” di Destiny 2 perché quelle fatte per il primo Destiny non sempre sono state mantenute e la nostra speranza è sempre l’ultima a morire. La domanda sorge dunque spontanea: cosa vogliamo da Destiny 2?

La risposta a questa domanda è molto semplice, vogliamo tante cose da Destiny 2, vogliamo che le promesse infrante con il primo Destiny vengano mantenute nel suo seguito e che i concetti e le basi proposte siano ampliate e perfezionate. Destiny 2 ha bisogno di respirare in ambienti più vasti, liberi da quel concetto di “corridoio” imposto, un MMORPG che mette davvero l’universo nelle mani del giocatore.  Uno dei desideri più ricorrenti è quello di poter finalmente vedere Destiny come un vero MMORPG, ponendo enfasi sulla componente MMO, ovvero MASSIVE Multiplayer Online. Sarebbe dunque giusto poter formare dei gruppi da più di tre persone per i dungeon normali ampliando un concetto che  è stato solidificato nel corso degli anni da svariati MMORPG.
Una delle componenti più interessanti e suggestive di Destiny invece non ha bisogno di particolari attenzioni ma di una semplice evoluzione dovuta ad una migliore gestione delle risorse, ovvero ill Level Design. I raid proposti su Destiny sono stati ricchi di sorprese interessanti, ben concepiti e sviluppati per creare un senso di sfida e di scoperta unico nel suo genere.

destiny 2 In Destiny 2 ci piacerebbe rivivere lo stesso concetto in modo ampliato, con più sfaccettature, ponendo magari una particolare attenzione sulla componente difficoltà che troppo spesso si è rivelata al di sotto delle aspettative. Una migliore gestione degli oggetti, legata magari all’arrivo delle “professioni”, andando così a creare un sistema di Crafting tipico degli MMORPG garantirebbe al titolo una maggiore profondità. Ci aspettiamo un “Anno 1” di Destiny 2 scoppiettante, forte della consapevolezza e dell’esperienza acquisita in questi anni proponendo magari un sistema di leveling più dettagliato e un level cap leggermente più alto nonché una differenziazione marcata non solo tra le classi ma anche tra le varie specializzazioni. Ci piace sognare un Destiny 2 con nuove classi, un titolo che abbracci ancora di più il concetto di RPG mantenendo quella splendida componente da FPS con il suo gunplay bilanciato e divertente.

Restiamo sempre dell’idea che per attuare tutto questo sarebbe bastata una semplice espansione più grande in pieno stile Blizzard, andando a rivedere completamente il gioco e portando i giocatori verso un nuovo concetto di Destiny, tutto per mantenere la continuità in un genere come l’MMO che la esige per natura. Il salto a Destiny 2 apre però le porte a tantissime possibilità tra le quali il suo rilascio per PC. Al momento l’unica cosa che possiamo fare è speculare, parlare dei nostri desideri delle nostre impressioni ma non vediamo l’ora di saperne di più. Parliamo di un titolo che, nonostante i difetti e le critiche, ha saputo creare una community immensa intorno a se, forse la più grande mai creata in questa generazione di console. Destiny 2 ha grandi potenzialità e Bungie ha  l’esperienza necessaria e le risorse per fare grandi cose, ci aspettiamo un titolo mastodontico che ci porterà ai confini dello spazio, magari anche al di fuori del sistema solare.

Commenti

commenti

Facebook Comments Plugin Powered byVivacity Infotech Pvt. Ltd.

Leave a Comment

WordPress spam blocked by CleanTalk.