Speciale | Nintendo Post E3

Speciale | Nintendo Post E3

Il 2017 è un anno cruciale per Nintendo, e va detto che il lancio della nuova console Switch ha superato in termini di vendite ed accoglienza le più rosee aspettative della casa di Kyoto. L’E3 appena concluso ha consegnato alle masse un annuncio atteso da fin troppo tempo: Metroid Prime 4 è in lavorazione. Ma ci sono molte altre cose interessanti sulle quali concentrare la nostra attenzione di videogiocatori, e l’ormai classico appuntamento con il Nintendo Post E3 show a Milano è l’occasione perfetta per mettere le mani sulle ultime novità presentate.

Nella cornice del Videogames Party di Milano, Nintendo ci ha accolti con una presentazione molto dettagliata sulle prossime uscite tra le quali spiccano Super Mario Odyssey, l’ormai celebre Mario + Rabbids: Kingdom Battle e l’atteso remake Metroid: Samus Returns per Nintendo 3DS. C’è stato anche spazio per dare una corposa occhiata a Xenoblade Chronicles 2, successore del capolavoro per Wii che salta a piè pari l’esperienza sperimentale (e non da tutti apprezzata, checché se ne dica) di Xenoblade Chronicles X e ci riporta in mondi dal chiaro stampo nipponico più fedeli al capitolo originale. Un combat system complesso che si basa su serie di colpi ben specifiche e che utilizza molto bene le funzioni uniche dei joy-con: il mondo di gioco sembra assai ampio ed esplora un’ambientazione decisamente affascinante basata su grandi territori che sono in realtà il dorso di gargantueschi titani, per poi viaggiare nel “mare di nuvole” ed approdare su una nuova terra.

Super Mario Odyssey ha certamente fatto gli onori di casa, come sempre capita per un nuovo capitolo delle avventure dell’idraulico baffuto. A questo giro il nostro esplorerà mondi ampi e ricchi di cose da fare e da vedere, un pò come accadde al tempo del lancio di Super Mario 64. Il sistema di controllo si rivela funzionale ed il gameplay è ovviamente incentrato sull’utilizzo del cappello animato Cappy, in grado di “possedere” nemici ed oggetti sullo schermo permettendo a Mario di trasformarsi numerose volte. I classici salti della serie 3D sono ovviamente disponibili, ma succose novità sono in arrivo come i negozi dove acquistare oggetti “estetici” per arricchire il guardaroba di Mario e le monete regionali spendibili esclusivamente nel mondo nel quale vengono ritrovate. Il level design sembra prediligere l’ampiezza e l’esplorazione, con un approccio inedito alle avventure mariesche: un gioco che promette davvero bene.

Mario + Rabbids: Kingdom Battle è salito agli onori delle cronache nostrane come “il primo gioco di Mario sviluppato in Italia”. Lo sviluppo infatti è stato affidato alla divisione milanese di Ubisoft ed il buon Davide Soliani (che salutiamo calorosamente!) è coinvolto direttamente nella creazione. Di cosa si tratta in effetti? Mario + Rabbids: Kingdom Battle è un cross-over tra il Regno dei Funghi ed il mondo degli spassosi conigli di Ubisoft: arrivati nelle terre di Super Mario, uniranno le forze in un mix di adventure e combattimenti a turni con una pesante componente strategica. Nonostante serva un pò di tempo per impratichirsi, i combattimenti si rivelano presto appassionanti e dotati di una notevole giocabilità: la strategia è necessaria per uscire vincitori da uno scontro ed è piacevole notare anche un livello di difficoltà abbastanza alto. Il titolo è uscito dall’ombra all’improvviso, ma dopo aver potuto testare con mano alcune funzioni è lecito aspettarsi un gioco di grande spessore, coronato dalla simpatia di Mario e dei dispettosi conigli.

Come dicevamo prima, questo E3 è stato segnato dall’apparizione del famigerato logo di Metroid Prime 4. Ma la sorpresa del remake di Metroid II: Return of Samus per Game Boy ha certamente animato i fan della saga, soprattutto considerando che non si tratta di una banale versione ammodernata con grafica migliorata. Metroid: Samus Returns per Nintendo 3DS porterà il titolo classico ad un livello superiore con un combat system del tutto rinnovato e l’aggiunta di quicktime events in corpo-a-corpo: Samus, dopo aver respinto un nemico in carica utilizzando il proprio braccio-cannone, potrà finirlo scaricando una serie di colpi precisi a mira automatica. Il giroscopio della console verrà utilizzato per la modalità “a mira libera” che permetterà al giocatore di muovere liberamente il mirino a 360°. Non soltanto cambiamenti a livello meccanico ma anche l’inserimento di una “lore” approfondita per legare il gioco ai capitoli della serie Prime, certamente i più avanzati a livello di trama e di ambientazione. I classici eventi del titolo originale avranno una spiegazione chiara ed evidente, una narrazione aggiunta che non potrà che far piacere agli appassionati delle avventure di Samus.

Si prospetta un anno decisamente interessante per gli utenti Nintendo: un doppio appuntamento con l’idraulico più famoso del mondo videoludico, il ritorno di Samus ed un nuovo viaggio nei mondi sconfinati di Xenoblade Chronicles. Divertimento ed avventure per tutti, Nintendo-style.

Commenti

commenti