Speciale | Razer zVault

Speciale | Razer zVault

zvault-100712158-largeChe Razer sia sempre all’avanguardia è ormai un dato di fatto. Il salto di mentalità c’è stato quando a Singapore hanno deciso di passare dal dominio hardware a quello dell’intero settore videoludico, o meglio, a quello dei giocatori più incalliti, arrivando a creare un proprio ecosistema. Questo ha portato alla creazione di Razer zVault, una piattaforma online che segna inevitabilmente una svolta nel mondo del gaming competitivo su PC e che a nostro parere cambia la concezione di gioco nelle community. Perché però? Cosa c’è dietro il nuovo strumento di Razer a disposizione di tutti i giocatori?

Sostanzialmente, il Razer zVault è un sistema  online di pagamento, molto simile a Paypal (che può essere utilizzato per ricaricare il proprio account) che converte il denaro nella valuta elettronica di riferimento, in questo caso i zGold. Questi possono essere utilizzati per acquistare giochi e altri componenti in game tramite microtransazioni per quei titoli che li supportano, come ad esempio Smite e Paladins. Nulla di rivoluzionario fin qui, se non appunto offrire agli utenti un sistema di pagamento sicuro, protetto e controllato per i propria acquisti online, al sicuro dalle truffe. La vera svolta arriva con l’introduzione dei zSilver, simili ai Gold ma sostanzialmente diversi. Questi vengono guadagnati tramite l’acquisto in stock di zGold, quindi utilizzando la valuta primaria, oppure utilizzando costantemente i programmi software di Razer, come il Razer Cortex, i zSilver verranno guadagnati direttamente sull’account personale. Cosa significa tutto ciò? Che con i titoli supportati dalle piattaforme Razer, come Overwatch, Dota 2, CS:GO per dirne alcuni, più si gioca e si compiono le missioni giornaliere, più il vostro bottino di zSilver crescerà, facendovi così guadagnare di fatto, una moneta virtuale. Tuttavia i zSilver non potranno essere convertiti in soldi reali, ma solo essere utilizzati per l’acquisto di prodotti Razer high-end. Volete quelle cuffie che tanto sognavate? Impegnatevi a giocare e le otterrete.

razer zvaultNe consegue quindi l’introduzione di un nuovo sistema online proprio per la gestione sia dei giocatori, sia dei prodotti. Razer crea così di fatto una vera e proprio economia virtuale basata sui giocatori e sulla risorsa principale e più importante che questi mettono a disposizione: il tempo. Più si gioca, più si completano obbiettivi, maggiore sarà il guadagno in termini di zSilver e di prodotti ottenibili di conseguenza. Chi ottiene il maggior beneficio da un sistema del genere? Un po’ tutti: le piattaforme di pagamento perché vedono incrementato il loro utilizzo, Razer perché accresce l’importanza del suo brand, gli sviluppatori, perchè i loro titoli hanno un motivo in più per essere giocati e ovviamente i giocatori, che così oltre alla gloria sui campi di battaglia avranno anche un riscontro materiale del loro gioco. Un passo del genere segna per l’intera industria e per l’economia in generale l’importanza che il settore sta riscontrando in termini di guadagno economico e la presenza finanziaria sempre più imponente sui vari mercati. L’adozione di una nuova valuta, con tassi di conversione appositi come i zGold indica che l’economia reale si sposta sempre di più sul mercato virtuale e che i videogiocatori sono una vera e propria forza trainante dell’intera scena globale. Anche l’uscire dai confini da parte di Razer, che adotta soluizoni innovative e tenta di creare un nuovo ecosistema fa capire quanto negli ultimi anni il settore legato a tutto quanto ci sia di videoludico, dalla produzione all’e-sport, abbia surclassato anche i settori canonici. L’integrazione di più fattori però adesso non deve portare l’impresa videoludica, che ricordiamo essere dell’intrattenimento, ad offrire prodotti di qualità sempre più scadente per favorire il gadagno facile, d’altronde la crisi degli anni 80 avrà pure insegnato qualcosa.

 

Commenti

commenti

Facebook Comments Plugin Powered byVivacity Infotech Pvt. Ltd.

Leave a Comment

WordPress spam blocked by CleanTalk.